Virus e super-batteri prosperano grazie al consumo di carne

21 Aprile 2020

Gallina e uova fatte di antibiotici e farmaci

Distruggiamo gli habitat degli animali selvatici, li cacciamo per mangiarli, costruiamo allevamenti al posto delle foreste. Ne paghiamo lo scotto con epidemie mortali, coi virus che passano dagli animali selvatici all'uomo. Il più delle volte passano invece agli animali degli allevamenti, dove trovano un terreno ideale per diffondersi e poi fare il salto di specie e passare a noi.

Come se non bastasse, oltre ai virus mortali, gli allevamenti ci portano anche i super-batteri, altrettanto mortali: uccidono silenziosamente 30 mila persone ogni anno solo in Europa.

L'uso massiccio di antibiotici è sempre più necessario negli allevamenti, perché gli animali sono tenuti in condizioni di tale affollamento e sofferenza che non sarebbero in grado di sopravvivere senza farmaci. La maggior parte degli antibiotici usati nel mondo non è usata negli ospedali, ma negli allevamenti, come "prevenzione" e come stimolante per la crescita.

L'abuso di antibiotici causa l'antibiotico-resistenza, il fenomeno che genera super-batteri, inattaccabili da qualsiasi antibiotico noto: chi ne viene infettato, trova la morte per mancanza di cure.

Più si consumano alimenti di origine animale - carne, pesce (perché anche la maggior parte dei pesci proviene da allevamenti), latticini, uova - più aumentano gli animali allevati, e quindi gli antibiotici usati, e quindi l'antibiotico-resistenza.

L'Italia ha un triste primato: un terzo delle vittime europee di antibiotico-resistenza sono italiane. I super-batteri uccidono infatti già oggi 10 mila persone l'anno nel nostro Paese (soprattutto bambini e anziani) [1]. Nel mondo, si prevede che entro il 2050 moriranno 10 milioni di persone ogni anno, se non vengono presi provvedimenti [2].

Numeri enormi, paragonabili a quelli di un'epidemia, che però si ripetono ogni anno.

Nulla di buono viene dal consumo di carne, pesce e di ogni prodotto proveniente dagli allevamenti (latticini, uova). Mentre sono moltissime le conseguenze drammatiche che ne derivano. Ne stiamo vivendo una mai vista prima in questo secolo in Europa, l'epidemia COVID-19, un disastro che causa una quantità enorme di vittime e di danni economici. E ne stiamo vivendo un'altra che si ripete e peggiora ogni anno, quella dell'antibiotico-resistenza.

Ci sentiamo impotenti di fronte a problemi di questa portata, ma è invece in nostro potere intervenire, come singoli, perché possiamo decidere noi che cosa mangiare, senza bisogno di interventi dall'alto. Possiamo decidere di allontanarci dai cibi animali a favore di quelli vegetali, più sani da ogni punto di vista, e possiamo informare gli altri su questi argomenti.

È in nostro potere, facciamolo: alla salute del pianeta, e alla nostra, dobbiamo contribuire tutti.

Iniziamo a cambiare le nostre abitudini in cucina con l'opuscolo gratuito sulla cucina della tradizione in chiave vegetale:

Scarica l'opuscolo

References

[1] Attributable deaths and disability-adjusted life-years caused by infections with antibiotic-resistant bacteria in the EU and the European Economic Area in 2015: a population-level modelling analysis. Lancet Infect Dis. 2019 Jan; 19(1): 56–66. doi: 10.1016/S1473-3099(18)30605-4

[2] Nazioni Unite, ["No Time To Wait: Securing the future from drug-resistant infections"] (https://www.who.int/antimicrobial-resistance/interagency-coordination-group/IACG_final_report_EN.pdf?ua=1), aprile 2019

Per ricevere i prossimi articoli via mail iscriviti alla newsletter:

Iscrivendoti accetti l'informativa sulla privacy

© Copyright 2020 Accademia della Nutrizione. Se vuoi condividere questi contenuti, diffondi il link a questa pagina, grazie. Non è consentito riprodurre l'intero articolo o una parte di esso senza autorizzazione.

I corsi on-line dell'Accademia della Nutrizione

  • Per il pubblico generale: prendi il controllo della tua salute attraverso l'alimentazione.

  • Per i professionisti sanitari, con crediti ECM: sviluppa competenze sul tema, sempre più richiesto, della nutrizione vegetale.

Vai al catalogo corsi

Corsi per il pubblico generale.

Corsi con crediti ECM (disponibili anche per il pubblico generale in versione senza crediti).