Alimentazione plant-based nell'adulto: la teoria e la pratica

Con 19,5 crediti ECM:

109,00 €

Senza crediti ECM:

77,00 €

  • 13 ore di lezione
  • 134 iscritti
  • Versione ECM per tutte le professioni sanitarie, con tutoraggio ed e-book con i contenuti completi del corso
  • Versione non ECM per il pubblico non professionista, con stessi contenuti e attestato di Frequenza e Profitto

Acquista versione ECM

Acquista versione NON ECM


Alimentazione plant-based nell'adulto: la teoria e la pratica


Il corso

Organizzatori:

  • Accademia della Nutrizione - Corsi e formazione a distanza
  • SSNV - Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana

Il corso fornisce importanti strumenti per la prevenzione e la cura, attraverso la dieta quotidiana, di tutte le patologie cronico-degenerative maggior causa di morte e di invalidità nei paesi industrializzati.

Si tratta di un corso che include sia nozioni teoriche che pratiche: la teoria illustra le caratteristiche degli alimenti vegetali e il metodo del PiattoVeg per la realizzazione di diete ottimali basate sui vegetali. La pratica mostra i vantaggi della dieta vegetale per la prevenzione e cura di numerose patologie, attraverso un excursus approfondito della letteratura scientifica, nonché approfondimenti su alcuni nutrienti particolari e la pianificazione di esempi di diete in 3 casi clinici. È inoltre trattata in dettaglio l’applicazione del PiattoVeg low-fat per la prevenzione e il trattamento delle patologie cardio-metaboliche, nell’adulto di tutte le età.

È inclusa un’ampia trattazione dell’impatto ambientale dei diversi pattern alimentari, un tema di attualità sempre più richiesto; infine, sono trattati anche i metodi di cottura e conservazione degli alimenti.

I professionisti della salute hanno difficoltà ad accedere a informazioni precise e scientificamente valide sul tema della nutrizione vegetale, ma si tratta di conoscenze sempre più necessarie, dato che la dieta a base vegetale funziona molto bene come promotrice di salute. Inoltre il numero di persone che seguono un’alimentazione 100% vegetale è in costante aumento, così come aumentano quelle che, pur non seguendo una dieta puramente vegetale, diminuiscono drasticamente i consumi di ingredienti animali. Si tratta di un trend che continuerà negli anni, quindi le competenze in questo campo sono utilissime per ogni professionista.

I docenti del corso sono tra i maggiori esperti in Italia della dieta plant-based, e vantano una vasta esperienza e preparazione nel campo. Fanno parte del Comitato Scientifico di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana SSNV, associazione che da 20 anni è impegnata nella divulgazione in Italia delle conoscenze scientifiche sulla nutrizione vegetariana.

In particolare, la dottoressa Luciana Baroni è l’ideatrice del metodo del PiattoVeg per la pianificazione di diete ottimali a base vegetale, nonché fondatrice e presidente di SSNV.

NOTA: Per chi ha già seguito il corso sulla nutrizione vegetale nel bambino e nella donna in gravidanza e allattamento, si fa presente che questo corso contiene circa il 15% dei contenuti di tale corso (un utile ripasso!), mentre i restanti contenuti sono del tutto diversi.

  • Il corso è lo stesso in versione ECM o meno, i contenuti sono identici, cambia solo l'erogazione dei crediti.
  • A fine corso è fornita una dispensa riassuntiva in pdf, sia per versione con crediti ECM che senza.
  • La versione ECM comprende in più un ebook con i contenuti completi del corso.
  • Il corso è fruibile nella propria area di studio on-line ed è in formato testuale, come il Master universitario on-line in Nutrizione e Dietetica Vegetariana che SSNV ha contribuito a realizzare negli scorsi anni.

Dopo questo corso sarai in grado di:

  • Conoscere i contenuti nutrizionali dei vari gruppi degli alimenti vegetali.

  • Applicare il metodo del PiattoVeg per l’adulto sano per l’elaborazione di diete ottimali basate sui vegetali, richieste da un numero sempre crescente di persone e famiglie.

  • Sapere come prevenire e trattare le principali patologie cronico-degenerative attraverso la dieta quotidiana.

  • Applicare il metodo del PiattoVeg low-fat per la prevenzione e il trattamento delle patologie cardio-metaboliche, nell’adulto di tutte le età.

  • Sapere quali sono i nutrienti critici per qualsiasi tipo di dieta e come pianificare l’alimentazione quotidiana in modo da soddisfare i fabbisogni.

  • Conoscere l’impatto ambientale dei diversi pattern alimentari sulla base della letteratura scientifica sul tema.

  • Ricavare tutte queste informazioni da fonti scientificamente solide, basate sulla letteratura scientifica internazionale più recente, direttamente dai professionisti che hanno elaborato le linee guida e che le applicano nella propria pratica clinica quotidiana.

Con 19,5 crediti ECM:

109,00 €

Senza crediti ECM:

77,00 €

  • 13 ore di lezione
  • 134 iscritti
  • Versione ECM per tutte le professioni sanitarie, con tutoraggio ed e-book con i contenuti completi del corso
  • Versione non ECM per il pubblico non professionista, con stessi contenuti e attestato di Frequenza e Profitto

Acquista versione ECM

Acquista versione NON ECM

Programma del corso (10 moduli)

1. I macronutrienti nei cibi vegetali

Vengono esaminati i macronutrienti, spiegando la loro funzione e indicando per ciascuno quali sono le fonti in una dieta vegetale, i fabbisogni e come soddisfarli, approfondimenti e raccomandazioni.

  • La biodisponibilità dei nutrienti
  • I glucidi o carboidrati
  • I lipidi
  • Le proteine
  • Test di autovalutazione su: I macronutrienti nei cibi vegetali

2. I micronutrienti nei cibi vegetali

Sono esaminate caratteristiche, funzioni e fonti di vitamine e minerali, escluse vitamina B12, vitamina D, calcio, ferro e zinco, trattati più in dettaglio in un altro modulo. Sono inoltre spiegate le proprietà dei vari tipi di fibra e i vantaggi per la salute dei fitocomposti.

  • Le vitamine
  • I minerali
  • Le fibre
  • I fitocomposti
  • Test di autovalutazione su: I micronutrienti nei cibi vegetali

3. Il metodo del PiattoVeg e i gruppi alimentari vegetali

Viene spiegato in dettaglio il metodo del Piattoveg, la guida alimentare che permette di convertire in pratica le raccomandazioni nutrizionali sulle assunzioni di nutrienti ed energia, cioè le indicazioni che, nel caso dell’Italia, ha redatto la SINU, la Società Italiana di Nutrizione Umana.

In sostanza, con il PiattoVeg si possono facilmente calcolare quanti e quali cibi assumere per rispettare tali raccomandazioni. Sono anche illustrate le caratteristiche principali dei cibi dei vari gruppi alimentari e i vantaggi dell’assumere i nutrienti dagli alimenti vegetali. Viene infine illustrato il metodo del PiattoVeg low-fat, da applicare a chi soffre malattie croniche cardiometaboliche o ne è a rischio.

  • I criteri per una dieta sana e le guide alimentari
  • Il metodo del PiattoVeg
  • Il gruppo dei cereali
  • Il gruppo dei cibi proteici
  • Il gruppo della verdura
  • Il gruppo della frutta
  • Il gruppo della frutta secca e semi oleaginosi
  • Il gruppo dei grassi e i cibi ricchi di calcio
  • Le porzioni del PiattoVeg per l'adulto
  • Il PiattoVeg low-fat
  • Test di autovalutazione su: Il metodo del PiattoVeg

4. Conservazione e cottura dei cibi vegetali

Questo modulo esamina quali alterazioni possono subire gli alimenti nel tempo e come prevenirle o ritardarle attraverso opportuni metodi di conservazione. Prende inoltre in esami i vari metodi di cottura, indicando per ciascuno i pro e i contro e quali preferire per preservare le sostanze nutritive presenti nei cibi.

  • Le alterazioni degli alimenti
  • La conservazione dei cibi
  • La cottura degli alimenti
  • Accorgimenti prima e durante la cottura per cereali e legumi
  • Test di autovalutazione su: Conservazione e cottura dei cibi vegetali

5. Sovrappeso-obesità, sindrome metabolica, diabete mellito

In questo modulo sono esaminati i più importanti studi pubblicati sulle riviste scientifiche peer-reviewed sulla capacità delle diete a base vegetale di prevenire e trattare le patologie: sovrappeso-obesità, sindrome metabolica, diabete mellito.

Sono presi in considerazione sia gli studi osservazionali (epidemiologici, o di popolazione) su campioni di persone di numerosità elevata, sia studi di intervento, in cui i soggetti sono selezionati tra persone affette da una determinata patologia e viene valutato l’effetto di un determinato regime alimentare rispetto a un altro.

  • Diete adeguate e diete ottimali
  • Gli studi sui vegetariani
  • Sovrappeso-obesità
  • Sindrome metabolica
  • Diabete mellito
  • Test di autovalutazione su: Sovrappeso-obesità, sindrome metabolica, diabete mellito

6. Malattie cardiovascolari, cancro, osteoporosi, demenza e altre patologie

Sono esaminati i principali studi pubblicati sulle riviste scientifiche peer-reviewed sulla capacità delle diete a base vegetale di prevenire e trattare le patologie: ipertensione arteriosa, cardiopatia ischemica, cancro, demenza e altre patologie

Sono presi in considerazione sia gli studi osservazionali (epidemiologici, o di popolazione) su campioni di persone di numerosità elevata, sia studi di intervento, in cui i soggetti sono selezionati tra persone affette da una determinata patologia e viene valutato l’effetto di un determinato regime alimentare rispetto a un altro.

  • Ipertensione arteriosa
  • Livelli di colesterolo
  • Cardiopatia ischemica
  • Cancro
  • Altre patologie
  • La mortalità
  • Test di autovalutazione su: Malattie cardiovascolari, cancro, osteoporosi, demenza e altre patologie

7. Ecologia della Nutrizione: impatto ambientale della produzione alimentare

Questo modulo tratta delle ripercussioni sull’ambiente delle produzioni alimentari, esaminando le diverse fonti di impatto ambientale correlate a questa industria. Basandosi sui risultati degli studi di impatto ambientale degli ultimi decenni, si spiegherà come gli alimenti di origine animale abbiano un impatto di molto superiore a quelli vegetali utilizzati per il consumo diretto umano.

  • Ecologia della Nutrizione
  • Spreco di risorse e inquinamento
  • Utilizzo del territorio e deforestazione
  • Effetto serra
  • Esortazioni dal mondo della scienza e dalle istituzioni
  • Test di autovalutazione su: Ecologia della Nutrizione

8. Ferro, zinco, iodio e raccomandazioni su calcio e vitamina D

Esaminiamo alcuni specifici nutrienti, che a torto vengono ritenuti carenti in una dieta 100% vegetale. Spieghiamo quali sono i fabbisogni, da quali fonti si ricavano questi nutrienti e perché è preferibile assumerli da fonti vegetali.

  • Il ferro
  • Lo zinco
  • Lo iodio
  • Il calcio
  • La vitamina D
  • Test di autovalutazione su: Ferro, zinco, iodio e raccomandazioni su calcio e vitamina D

9. Raccomandazioni particolari su vitamina B12 e acidi grassi omega-3

Questo modulo è dedicato ad approfondimenti sulla vitamina B12 - il suo ruolo, la modalità di assimilazione, come riconoscere il deficit e come utilizzare correttamente gli integratori - e sugli acidi grassi omega-3 - le fonti, come vengono trasformati all’interno del nostro organismo, i fabbisogni e quando utilizzare integratori.

  • La vitamina B12: funzioni, fabbisogni e biodisponibilità
  • Riconoscere e risolvere il deficit di vitamina B12
  • Gli acidi grassi essenziali omega-3
  • Fabbisogni e fonti di omega-3
  • Test di autovalutazione su: vitamina B12 e acidi grassi omega-3

10. Esercitazioni pratiche

Questo modulo presenta alcuni casi clinici e dimostra passo-passo come realizzare nella pratica un dieta 100% vegetale applicando il metodo del PiattoVeg, dimostrando successivamente che tutti i fabbisogni sono soddisfatti.

Vengono esaminate: una dieta per una donna di 35 anni, una per un uomo di 50 anni e una dieta vegan low-fat.

  • I criteri di base
  • Caso clinico: Donna moderatamente attiva di 35 anni
  • Caso clinico: Uomo, attivo, di 50 anni
  • Dieta vegan low-fat
  • Test di autovalutazione su: Esercitazioni pratiche

Con 19,5 crediti ECM:

109,00 €

Senza crediti ECM:

77,00 €

Acquista versione ECM

Acquista versione NON ECM